Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Como Sud

“In Como Sud: un’esperienza tra Cultura e Natura” è un’iniziativa proposta dal circolo di Legambiente “A. Vassallo” in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Como, alla quale ha dato adesione un cospicuo numero di enti, associazioni, circoli attivi sul territorio. 

L’obiettivo è quello di valorizzare, promuovere, conoscere la Como “minore” che forse così minore non è. Il territorio meridionale, coi i quartieri di Prestino, Breccia, Rebbio e Camerlata, è dotato di spazi pubblici e privati di notevole valore storico-architettonico e culturale o inseriti in contesti ambientali di particolare interesse. 

VILLA CANTALUPA
Dall’istituto geriatrico “Ca’ d’Industria” (via Varesina 118, località Rebbio) si può scorgere Villa Cantalupa, con annesso omonimo parco, dove è presente un’opera di Emilio Alberti: il pendolo “perpetuum mobile”.

I LAVATOI - ESEMPI DI CULTURA MATERIALE
I lavatoi rappresentano un punto di polarizzazione di taluni lavori femminili frequenti in un'Italia non ancora entrata nella civiltà dei consumi e per la gran parte legata ad una economia rurale. (via Salvadonica, località Rebbio – via Valorsa, località Breccia)

CHIESA PARROCCHIALE DI S. MARTINO
Di probabile impianto medievale, la chiesa (via Lissi 11) originariamente era ad un’unica navata, successivamente venne ricostruita nel XVIII secolo.

PARCO PUBBLICO NEGRETTI
Questo parco, situato tra le vie Guido da Como e Palma, è paragonabile per estensione a quello dei giardini pubblici a lago, è dotato di alcune strutture per lo sport ed è caratterizzato da una variegata e rigogliosa vegetazione in continua evoluzione.

IL BORGO ANTICO DI LAZZAGO
Da Breccia si giunge al nucleo antico di Lazzago (via Varesina) di formazione cinque-seicentesca, completamente ricompreso nella proprietà dei conti Giulini dal 1836.

VILLA GIOVIO DI BRECCIA E IL SUO PARCO
Un vero gioiello è la residenza (via Villa Giovio) per villeggiatura di una delle più importanti famiglie comasche, ideata dall'architetto Simone Cantoni in stile neo-classico; da vedere anche il parco circostante.

LO SPAZIO VERDE ATTIGUO ALLA RESIDENZA DEI PADRI COMBONIANI
In via Salvadonica si estende la proprietà dei Padri Comboniani, che offre la possibilità di una breve passeggiata collinare, fino a raggiungere un piccolo luogo di preghiera.

LA FONTANA MONUMENTALE DI CAMERLATA
Ideata negli anni trenta da Carlo Cattaneo e Mario Radice, la fontana di Camerlata (Piazza Camerlata) si presenta come una scultura astratta che compositivamente si accosta alle sensibilità artistiche sia razionaliste sia futuriste.

IL PARCO DELL'EX SANATORIO “G.B. GRASSI”
Il sanatorio con il suo ampio parco (via Colonna, località Camerlata), probabilmente risalente alla fine dell'Ottocento, include l'antica chiesetta di Santa Brigida.

EX ASSE INDUSTRIALE DI VIA PASQUALE PAOLI E ARCHITETTURE MODERNE
Questa direttrice ha rappresentato l'asse di sviluppo industriale novecentesco della città di Como, verso la metropoli di Milano.


In Como Sud: un'esperienza tra Cultura e Natura (la guida completa)

Brochure bilingue di presentazione


Como Sud: La Storia e le Storie
Ebook per conoscere, promuovere e valorizzare questa zona di Como, dare “dignità”, ad un ambito della città e ai suoi cittadini residenti, scoprendo magari le possibilità di creare nuovi legami tra le persone e gli spazi urbani, poiché questi luoghi sono ricchi di storia e di storie da raccontare alla città intera ed anche ai numerosi turisti.

 

indietro