Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Eventi

Brava gente (la Shoah e i delatori, in Italia)

da  26 gen 2018  a  26 gen 2018

Recital con Arianna Di Nuzzo e Gabriele Penner

Teatro Cinema Musica

Venerdì 26 gennaio 2018, ore 21
Salone Lissi, via Ennodio 10
Brava gente (la Shoah e i delatori, in Italia)
recital a cura dell'Isc Perretta e della compagnia Teatro d'acqua dolce

Ricerca drammaturgica di Gabriele Penner con il contributo scientifico di Roberta Cairoli e Elisabetta Lombi
Poduzione: Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como.
Allestimento: Teatro d’acqua dolce
con Arianna Di Nuzzo e Gabriele Penner

Italia 1946. la II guerra mondiale è finita, i suoi orrori sono ormai noti a tutti. Iniziano i processi al fascismo, ai suoi capi, ai suoi collaboratori.

Come nell’Istruttoria di Peter Weiss appare drammaticamente chiaro che l’Olocausto non è stato una fatalità, una terribile deriva, ma un progetto “culturale” dichiarato e alimentato in Germania per almento venti anni, sotto gli occhi di tutti per così tanto tempo da sembrare alla fine “normale”, così in BRAVA GENTE, con le dovute proporzioni, si vuole approfondire la questione ebraica in Italia, a cui le leggi razziali diedero il la nel 1939, indagando il fenomeno della delazione e delle responsabilità.

Dietro i giornali e sotto i cappelli prende vita una storia di Italia amara, volutamente dimenticata, l’altro lato della medaglia degli “italiani brava gente”.

In occasione del Giorno della Memoria 2018, l'Iistituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”, l’Anpi provinciale, l’Associazione Alfonso Lissi, Associazione Amicizia Italia – Cuba, il Comitato Soci Coop e l’Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta” propongono uno spettacolo, che debutta in prima nazionale proprio per questa occasione. La sceneggiatura, a cura di Gabriele Penner, attore e regista del Teatro D’Acquadolce, con il contributo scientifico di Roberta Cairoli, storica della contemporaneità, ed Elisabetta Lombi, esperta di Shoah, si basa su documenti degli anni Quaranta, che riguardano anche la città di Como.

Info

dove: Salone A. Lissi, via Ennodio 10

Per info e prenotazioni: isc-como@isc-como.org

Maggiori informazioni

Orari

Ore 21.00

indietro