Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Eventi

Mognano e Cardina: dall’età dei lumi alla Grande Guerra

da  13 ott 2018  a  13 ott 2018

Passeggiata sulle orme di Alessandro Volta

Visita guidata

Anche quest'anno Fondazione Alessandro Volta promuove sei passeggiate creative, a cura dell’associazione Sentiero dei Sogni, ispirate all’inventore della pila.
L’edizione 2018 punta ad esplorare in particolare aree “periferiche” rispetto ai luoghi voltiani più noti, illuminandole con la luce della poliedrica personalità dello scienziato. “La bellezza ai margini della città” è, non a caso, il sottotitolo di quest’anno. I percorsi, compresa un’inedita bicicletta creativa, si svolgeranno tra i territori di Como, Cernobbio e Brunate, con un’incursione (in treno) fino all’ex villaggio cotoniero di Lomazzo.

La sesta e ultima passeggiata creativa del ciclo "Sulle orme di Volta 2", promosso da Fondazione Alessandro Volta con l'associazione Sentiero dei Sogni, è una passeggiata tra Mognano e Cardina.
Narrazione e letture a cura di Pietro Berra, interventi di Mario Molteni (sulla storia del quartiere di Mognano), Emanuele Roncoroni (sulle fortificazioni restaurate della Linea Cadorna), Salvo Bordonaro (sui trenini della Rivarossi) e Vanessa Vaio (sui gelsi e il laghetto di Cardina).

Tutti, o quasi, sanno che Alessandro Volta era presidente del Consiglio comunale di Como quando lo stesso deliberò la costruzione del Teatro Sociale. Pochi, invece, conoscono un altro intervento che il fisico fece nelle vesti di consigliere comunale su un altro tema fondamentale per il capoluogo lariano, la seta. Ai tempi della crisi del 1778, dovuta a una stagione estremamente favorevole per la coltivazione dei gelsi, sventò un tentativo del Comune di Como di accordarsi con due sole aziende e assieme al cognato Lodovico Reina riuscì a far beneficiare del sostegno pubblico tutti gli imprenditori disposti a portare avanti l’attività.
Durante la passeggiata si visiterà il territorio, tra Mognano e Cardina, dove si estendevano i possedimenti di Reina (il suo nome è ancora inciso su uno degli archi che fece erigere sulla strada che portava al suo castello). Attorno al laghetto di Cardina si trovano ancora alcuni gelsi superstiti.
Finale con visita alle fortificazioni della Linea Cadorna di Cardina e letture di poesie scritte dai soldati semplici durante la Grande Guerra tratte dal libro “Poesie dal fronte” di Pietro Berra.
Sarà l’occasione per ricordare la battuta di arresto che la corsa alla modernità, cominciata con l’età dei lumi di cui Volta fu indiscusso protagonista, ebbe quando si trasformò in corsa agli armamenti. Un modo per ricordare anche il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, con la quale terminò anche, drammaticamente, un processo politico che era iniziato proprio all’epoca di Volta con i primi moti risorgimentali.

Con la collaborazione di Parrocchia di San Paolo (Sagnino), Associazione nazionale Alpini Gruppo di Monte Olimpino, Società Ortofloricola Comense, ComoinTreno e Associazione Cardina.

Info

Dove: ritrovo sul piazzale della chiesa di Quarcino, via Fattori Giovanni 20 - Como

L'iscrizione alla passeggiata è gratuita fino a esaurimento posti.

Maggiori informazioni

Orari

Ritrovo ore 9.30

indietro