Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Eventi

A 500 anni della Riforma protestante

da  08 mag 2017  a  08 mag 2017

Incontro con Giorgio Carini e Andrea Straffi

Incontri e Corsi

a 500 anni dalla riformaLunedì 8 maggio 2017, nel salone della Biblioteca, è in programma un incontro organizzato dal Centro Culturale Paolo VI.

A 500 anni della Riforma protestante
A 500 anni dalla Riforma protestante di Lutero riscopriamo il cuore della fede attraverso la bellezza della liturgia e dell'arte.
Architetture, immagini, riti cambiano con la Riforma di Lutero. Una questione solo di forma?
Incontro con Giorgio Carini, Istituto Teologico delle Marche e Andrea Straffi, direttore Ufficio Arte Sacra Diocesi di Como.

Il Centro culturale Paolo VI, con il patrocinio della Diocesi di Como e del Comune di Como, propone un incontro nell’ambito delle iniziative per il quinto centenario dell’inizio della Riforma protestante a partire da un approfondimento degli aspetti artistici e rituali che interessarono quel periodo.
Se, infatti, numerosi sono stati in questo anno sia i convegni dedicati alla figura e al pensiero di Lutero, volti a eliminare pregiudizi o incrostazioni storiografiche, sia i momenti più prettamente religiosi per favorire il dialogo ecumenico, non secondario rimane conoscere il cambiamento epocale che da quel 1517 interessò anche la storia artistica. Una rivoluzione culturale che ha riguardato innanzitutto le architetture e le immagini sacre e che ha caratterizzato profondamente anche la storia e l’arte del territorio comasco.

Introdotto da don Andrea Straffi, direttore dell’Ufficio dei beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Como e docente di arte cristiana presso il Seminario vescovile di Como, interverrà uno studioso marchigiano, don Giorgio Carini, docente di teologia dell’arte presso l’Istituto teologico di Ancona.
La sua competenza permetterà di affrontare la questione nel duplice versante che la caratterizza: quella estetica e quella teologica. La trattazione riguarderà principalmente le architetture religiose, che assumeranno, dalla Riforma in poi, una fisionomia del tutto peculiare.
Ma fu solo una questione di forma?

Info

dove: Biblioteca comunale, piazzetta Lucati 1

Maggiori informazioni

Orari

Ore 21.00

indietro