Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Parolario

Parolario
Festival della letteratura
Diciottesima edizione
 
La felicità
 
Como – Cernobbio – Brunate
dal 14 al 23 giugno 2018
 
La diciottesima edizione di Parolario, festival della letteratura e della cultura, torna a Como, Cernobbio e Brunate dal 14 al 23 giugno con un centinaio di appuntamenti a ingresso libero.
La sede principale sarà Villa Olmo a Como ma verranno organizzati incontri quotidiani anche nelle suggestive Villa del Grumello, Villa Sucota/Fondazione Antonio Ratti e Villa Parravicini Revel, sempre a Como, a Villa Bernasconi a Cernobbio e nella Biblioteca comunale di Brunate.
 
Parolario 2018: la felicità è uno zucchero filato
Parolario diventa maggiorenne e per i suoi diciotto anni quest’anno si regala “La felicità”!
Parolario, come di consuetudine, parlerà di felicità attraverso i libri, la poesia (Tiziano Fratus, Patrizia Valduga), la filosofia (Laura Boella, Luciano Canova), le scienze (Guido Barbujani): anche solo parlarne forse porterà un po’ di felicità.
In programma, oltre agli incontri con romanzieri, scrittori, filosofi e poeti, ci sono anche il cinema serale, l’arte, la musica (Laura Fedele, Alberto Fortis), il teatro (Bruno Gambarotta), l'economia (Giulio Sapelli, David Bidussa), ma anche appuntamenti come la Filosofiacoibambini, lo yoga con letture e il laboratorio di lettura rilassata con trattamenti shiatsu.
Tra gli altri ospiti, solo per citarne alcuni, Massimo Bubola, Oney Tapia, Ritanna Armeni, Hanne Ørstavik, Alessandro Milan, Sandra Petrignani, Antonio Caprarica, Franco Brevini, Marcello Foa, Alberto Mattioli, Carolina Orlandi, Sergio Valzania, Carlo Pagani e Mimma Pallavicini, Marco Bay, Marco Martella, Fabio Genovesi, Andrea Vitali, Beppe Bergomi, Annarita Briganti.
 
La scelta dell’immagine di questa nuova edizione di Parolario è caduta sulla “lana di fata” - o  zucchero filato – che è in grado di evocare un immaginario preciso, un contesto gioioso fatto di suoni, magia, gente camuffata e libera. Coinvolge la sfera intimista del ricordo, e spesso si associa ad un evento di piccole dimensioni. L’impianto tipografico utilizzato fa invece da contrappunto a questa dolcezza, ha una forma molto grafica, lontana dalla sensazione di dolce e soffice dello zucchero. Quasi a ricordare che quello che si sta vedendo è un impressione fugace in un’epoca di inquietudine ed incertezza.
 
Charity partner di Parolario quest’anno è la cooperativa sociale Il Mosaico.

Tutti gli appuntamenti di Parolario sono a ingresso libero (salvo dove diversamente indicato). 
 
Il programma di Parolario è consultabile e aggiornato in tempo reale su www.parolario.it

indietro